Procedura online per compensi occasionali

da | Apr 19, 2022 | Amministrazione

Dallo scorso 21 dicembre c’è l’obbligo per chi si avvale di una collaborazione occasionale di trasmettere una preventiva comunicazione all’Ispettorato territoriale del lavoro. Si tratta di un adempimento obbligatorio e preventivo a cui sono tenuti i committenti privati che si avvalgono di questa tipologia di prestazioni, pena l’irrogazione di pesanti sanzioni fino a 2.500 euro. Ne abbiamo già parlato in questi due post:

Dal 28 marzo è operativa la piattaforma online per la comunicazione.  Resta comunque valida, fino al prossimo 30 aprile, la procedura previgente di comunicazione via e-mail.

Alla procedura telematica si accede autenticandosi con SPID o CIE al “portale servizi.lavoro.gov.it” e cliccando sulla procedura ”Lavoro autonomo occasionale”.

La comunicazione è strutturata in questo modo:

Comunicazione (dati del committente):
– codice fiscale o partita iva
– denominazione
– sede legale
Lavoratore autonomo
– codice fiscale (in caso di prestatori stranieri è possibile scegliere la condizione “soggetto privo di codice fiscale” e riportare i dati anagrafici esteri)
– dati anagrafici
– cittadinanza
– estremi del documento di identità o del permesso di soggiorno
– domicilio del prestatore
Rapporto di lavoro
– data di inizio
– durata (va indicato il periodo entro cui si completerà la prestazione occasionale: è possibile scegliere tra 7, 15 e 30 giorni)
– descrizione dell’attività
– compenso stimato (ciò vale a dire che il compenso effettivamente erogato potrà essere di importo superiore o inferiore a quello indicato nella comunicazione)
– sede di lavoro
Dati invio
– dati del compilatore (incluso l’indirizzo e-mail)
Fino al 30 aprile 2022 sarà ancora possibile trasmettere la comunicazione via e-mail come già spiegato in questo articolo Lavoro autonomo occasionale 2022
Ricordiamo, infine, che è tenuto all’obbligo di comunicazione solo chi svolge attività d’impresa, come abbiamo dettagliato in questo articolo Comunicazione lavoratori occasionali: chi la deve inviare?

Se vuoi approfondire

b-easy è la libreria di corsi online che ti aiuta a far crescere il tuo business consapevolmente.

Letture consigliate

Fattura elettronica obbligatoria per tutti: focus sui forfettari

A partire dal 1° luglio 2022, l’obbligo della fatturazione elettronica viene estesa anche ai soggetti sinora esonerati. L’estensione dell’obbligo è generalizzata e si applica a tutte le categorie finora esonerate, vale a dire: a) i soggetti passivi che rientrano...

Vendere beni online a clienti privati: fattura o scontrino?

Con "commercio elettronico indiretto" si fa riferimento alla vendita tramite Internet di beni fisici. Quindi, in sostanza, se ne parla solo quando: si perfeziona la vendita tramite un portale online (ordine e pagamento); segue una spedizione fisica del bene. Da un...

1° luglio 2022 e autofatture elettroniche

Dal 1°luglio 2022 scatta l’obbligo di trasmissione elettronica tramite SDI: delle fatture per operazioni attive a clienti esteri; delle autofatture relative agli acquisti da fornitori esteri. Cerchiamo di capire cosa cambierà in modo da organizzarci per tempo: Fino al...

Inizia ora a far crescere il tuo business

Scarica la guida gratuita di b-garage. Iscriviti alla newsletter per ricevere la guida gratis e leggere gli aggiornamenti dal nostro blog e dai nostri corsi. Non inviamo mai spam e non diamo il tuo indirizzo a terzi.
Share This